Garage band: le band famose che hanno iniziato in un garage

Tutto ha inizio in un garage:le garage band

Suonare in un garage? oggi, nell’era del Cyber e di pandemia, ci mancano piu’ che mai le band che passavano le giornate a suonare nei garage o nelle cantine alla ricerca della canzone giusta…Le cantine  musicali come le chiamavano un tempo – trasformate in sala prove – ed i garage/box di oggi -, sin dai tempi più remoti, sono stati i luoghi di ritrovo per eccellenza dei giovani; il regno della libertà dove poter sperimentare, crescere, creare arte, divertirsi, confrontarsi, condividere passioni musicali, etc…

Uno dei problemi delle band musicali, dagli albori sino ad oggi, infatti, è sempre stato quello di trovare un posto dove provare e scatenarsi. Non a caso, negli anni 60 si assiste alla nascita del “GARAGE ROCK” (a partire dai primi anni 60, precisamente nel 1963 con “Louie,Louie” dei KINGSMEN) il primo vero e proprio fenomeno musicale underground di massa: grazie al boom economico dell’epoca e al conseguente sviluppo del ceto medio, un’intera generazione di giovani americani  “giovani dilettanti”, si approcciava alla musica in maniera semplice ed immediata cercando un suono piu’ essenziale e ruvido: si improvvisano sale prove nei “garage” di casa (da cui il nome) e con una semplice strumentazione e poche, essenziali nozioni di musica, si suona in una band. La stessa strada la proseguira’ poi il “grunge”, che nasce nei garage e si sviluppa nei club underground…

garage band

E Garage & Roll?… e’ nato con l’intenzione di andare alla ricerca di dei protagonisti di questi luoghi intimi e nascosti nelle nostre città che sono stati e continuano ad essere una necessità ed una scelta di stile oltre ad una sorta di palestra dove potersi confrontare con se stessi e con gli altri…

Cos¡ scrivevamo un po’ di tempo fa…Purtroppo la pandemia causata dal Covid-19  ci ha privato, nell’ultimo anno, della musica live, abituandoci da spettatori ai concerti in streaming (di cui, diciamolo, non ne possiamo piu’) e da musicisti, a prove in cameretta o tramite vari tool che permettono di suonare a distanza in sincrono quali JamKazam(una sorta si skype per musicisti) e altri… Con i divieti di assembramento gli studi di registrazione e le sale prove restano inevitabilmente chiusi (con non pochi effetti economici rilevanti) ma i garage? …e noi non vediamo l’ora come tutti voi appassionati di musica che si ritorni presto alla normalita’, musica dal vivo….

Ma quali sono le band piu’ famose che hanno iniziato a suonare in un garage? Dal garage all’arena.

Alcune delle rock star più famose hanno iniziato in piccolo, come garage band, suonando nei loro garage o scantinati.

Alcune delle più importanti band della storia infatti hanno effettivamente iniziato a suonare in un garage, un fatto che alcuni trovano difficile da credere. Queste band hanno cambiato il modo in cui le persone percepivano la musica, alcune hanno avuto un enorme impatto sulla politica, ma tutte hanno influenzato il loro genere per anni e anni a venire…

È incredibile pensare che queste band che vi elenchiamo qui di seguito e che sono considerate leggende ed eroi come tante, condividono tutte lo stesso punto di partenza: un garage.

Se tu ed i tuoi amici suonate in un garage, box o cantina e volete potenzialmente diventare la prossima grande novità, chiamate il team di Garage & Roll, che verra’ a trovarvi 🙂 qui per scoprire di piu’ 

ma torniamo a noi: vorremmo condividere con voi alcune band che hanno iniziato in un garage e ora vivi piu’ che mai negli annali della storia della musica.

Il seguente elenco, non del tutto esaustivo, riportato sul sito “blueskybuilders.com” include alcune meraviglie one-hit così come alcuni dei pezzi chiave della storia della musica.

22 garage band che sono diventate rock star:

  • The Kingsmen – Nel 1959, cinque adolescenti di Portland si unirono per formare la band che sarebbe poi diventata The Kingsmen. Questa ex garage band è meglio conosciuta per la sua versione del 1963 di “Louie, Louie” 
  • I Ramones Tutti i membri dei Ramones hanno cambiato il loro cognome in Ramone anche se non erano imparentati. Questo gruppo è considerato il primo gruppo punk rock. “I Wanna Be Sedated” (1977) è una delle canzoni più popolari della band.
  • Nirvana -Formata nel 1987 da Kurt Cobain, questa band ha sperimentato il successo iniziale sulle stazioni radio del college. Lo stile non convenzionale della loro musica alla fine ha attirato l’attenzione nazionale con l’apparizione della band agli MTV Music Awards nel 1992.  Smells Like Teen Spirit
  • The Kinks -Nel 1964, questa band è stata formata da Ray e Dave Davies nel nord di Londra. La musica country, il folk e l’R & B sono state tutte influenze per questa band famosa per il successo You Really Got Me Going
  • The Who rappresentano un famosissimo gruppo britannico rock creatosi a Londra e rappresentante ancora oggi una delle maggiori band di tutti i tempi, con più di 100 milioni di dischi venduti. I “The Who” si sono formati nel 1964 e questa formazione comprendeva in sé il chitarrista (ma anche autore) Pete Townshend, la voce Roger Daltrey, il bassista John Entwistle e il batterista Keith Moon. Baba O’Riley
  • Buddy Holly  Charles Hardin Holley (Lubbock7 settembre 1936 – Clear Lake3 febbraio 1959), è stato un cantautore e chitarrista statunitense. La sua musica, che passa dal pop al rockabilly ed al rock and roll (egli fu proprio uno dei primi grandi interpreti di tal genere) lo rese molto apprezzato dai giovani negli anni cinquanta.[2] La sua prematura scomparsa a soli 22 anni in un incidente aereo in cui perirono anche Ritchie Valens e Big Bopper, nota come “la prima grande tragedia del rock”[3] o anche “il giorno in cui la musica morì“,[4][5] ha contribuito ad alimentarne il mito. that’ll be the day
  • Weezer Weezer sono un gruppo statunitense alternative rock/emo (appartenente alla seconda ondata) proveniente da Los Angeles, California, fondato nel 1992 e composto da Rivers Cuomo (voce, chitarra ritmica), Patrick Wilson (batteria, cori), Matt Sharp (basso, cori), e Jason Cropper (chitarra solista, cori) Buddy Holly
  • The Strangeloves -Tre membri di questa band degli anni ’60 erano cantautori. Gli Strangeloves hanno cantato la hit “I Want Candy”.
  • Sam the Sham and the Pharaohs-Questa band è meglio conosciuta per il suo successo del 1965, “Wooly Bully“. Il leader del gruppo indossava un turbante caratteristico mentre gli altri membri indossavano costumi da faraone.
  • Tommy James and the Shondells -Tommy, il cantante, ha fondato la band nel 1959 quando aveva solo dodici anni. Alcune delle loro canzoni popolari includono “Hanky-Panky”, “Mony-Mony” e “Crimson and Clover“.
  • The Outsiders -Questa band di Cleveland, Ohio ha suonato nei bar fino a quando non ha registrato in modo indipendente la canzone “Time Won’t Let Me“. Questa canzone ha venduto oltre un milione di copie nel 1966.
  • Paul Revere and the Raiders -Paul Revere, l’ideatore di questa band, ha incontrato un altro membro della band, Mark Lindsay, in una panetteria dove stava acquistando panini per hamburger. Alcune delle loro famose canzoni includono “I’m Not Your Stepping Stone” e “Hungry“.
  • The Castaways -Questa band è nata nelle Twin Cities. Aveva una canzone di successo del 1965 intitolata “Liar, Liar” che apparve nel film sulla spiaggia del 1967, It’s a Bikini World .
  • The Rising Storm -Una garage band ha iniziato a metà degli anni ’60 che suonava la propria musica invece di suonare cover di canzoni di altri musicisti. La popolarità di questo gruppo unico è cresciuta negli anni rendendo le copie del loro album Calm Before molto preziose per i collezionisti.
  • The Beau Brummels –Una garage band della San Francisco degli anni ’60 guidata dal cantante Sal Valentino. Le loro prime registrazioni sono state prodotte da Sly Stone. Alcune delle loro canzoni includono “Just a Little” e “Laugh Laugh”
  • The Riptides – Il nome originale di questa garage band del 1977 era The Grudge. Questo gruppo è stato formato da studenti che studiano architettura presso l’Università del Queensland (Australia). “Tomorrow’s Tears” e “Some Other Guy” sono due delle loro canzoni più famose.
  • The Rivieras -Un gruppo di adolescenti a South Bend, Indiana, si è riunito negli anni ’60 per formare questa band. La canzone di successo della band, “California Sun“, a volte viene chiamata “frat rock” perché è stata suonata alle feste della confraternita del college.
  • The Runaways – Una garage band degli anni ’70 con tutte le musiciste. Sono meglio conosciuti per la canzone del 1976, “Cherry Bomb“. Famose donne rocker che sono emerse da questo gruppo includono Joan Jett e il chitarrista Lita Ford.
  • The Five Americans-Questo gruppo dell’Oklahoma guidato da Mike Rabon, era originariamente chiamato “The Mutineers”. Hanno suonato alle feste del college e nei bar durante i primi anni ’60 fino a quando la loro canzone originale, “I See the Light” è arrivata su Billboard Magazine nel 1965.
  • The Vagrants-Una garage band degli anni ’60 del Queens ispirata alla musica dei Beatles. Si sono guadagnati un seguito con gli adolescenti suonando nei club popolari di New York. Una delle loro canzoni si intitola “Oh those Eyes“.
  • The Blues Magoos – Una garage band del Bronx degli anni ’60 che suonava musica psichedelica. “(We Ain’t Got) Nothin Yet” è una delle canzoni più riconosciute del gruppo.
  • Terry Knight and the Pack -Terry Knight, che ha formato questa band di Flint, Michigan nel 1965, una volta era un DJ. Alcune delle canzoni per cui sono diventate famose includono “I Who Have Nothing” e “Mister, You’re a Better Man Than I.”
  • The Paupers –Una band canadese nota per la sua musica psichedelica. Questa band degli anni ’60 era diretta da Albert Grossman, che gestiva anche Bob Dylan. “Magic People” e “It’s Your Mind” sono alcune delle canzoni della band.
  • Creedence Clearwater Revival- John e Tom Fogerty insieme a Doug Clifford hanno fondato questa band nel 1959 con il nome di “The Blue Velvets”. In seguito furono chiamati Golliwogs prima di diventare i famosi Creedence Clearwater Revival. “Don’t Tell Me No Lies” e “You Came Walking” furono due canzoni scritte nel 1964 dai Fogertys per The Golliwogs.
  • Mr. Lucky and the Gamblers -Una garage band di Newport, Oregon, che ha offerto ai fan testi orecchiabili e un suono memorabile. Erano particolarmente popolari nel Pacifico nord-occidentale con canzoni come “Take a Look at Me” e “I Told You Once Before”.

Ma i gruppi musicali italiani?

Tutto ha inizio in un garage: Lo stato Sociale

Tutto ha inizio in un garage: una drum machine in prestito, un basso, una pianola e un laptop scassato con musicmaker 2004 in versione demo in in un garage di Bologna”

 Lo Stato Sociale sono nati come «collettivo» indie in un garage di Bologna.  Ascolta “Mi sono rotto il cazzo”

Garage band

La cantina dei Litfiba

La cantina del rock situata a Ponte Vecchio in Via Dei Bardi 32, in un angolo buio nel sottosuolo del centro della città di Firenze e’ la storica cantina utilizzata sin dagli esordi dai Litfiba come sala prove.  Altro che Uffizi, macché David. La tappa obbligata per i fan dei Litfiba è una sola: lo scantinato in cui nacquero i primi album, da Eneide a Desaparecido, da 17 Re a Litfiba 3. (il reporter). Vi lasciamo con una curiosita’ che a dire la verita’ noi non conoscevamo e se non siete fan accaniti del gruppo forse non sapete neanche voi: il nome della rockband, è la fusione tra le lettere iniziali delle parole-coordinate geografiche “L’Italia”, “Firenze” e “Bardi”.

Garage band

E voi, conoscete altre band famose italiane che hanno iniziato a suonare in un garage?

Condividi sui social 🙂

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

Lascia un commento

Garage band: le band famose che hanno iniziato in un garage